Il 1° aprile 2014 la seconda i del Liceo Scientifico Mercalli di Napoli aveva organizzato (con la “prof Saffy” di cui nel video) una visita a due monumenti del centro storico: Il Teatro Romano e gli scavi archeologici sotto S.Lorenzo Maggiore. E ci è andata in bicicletta.
Nel corso dell’anno a scuola c’erano stati tanti momenti sulla sensibilizzazione all’uso della bicicletta come mezzo di trasporto sostenibile. Il primo, organizzato dalla scuola a settembre: un incontro formativo durante la Settimana Europea della Mobilità Sostenibile. I ragazzi avevano visto due bici pieghevoli parcheggiate accanto al tavolo dei relatori, avevano ascoltato da Alfredo Bellini come la bicicletta può essere non solo “ecosostenibile”, ma soprattutto zen e allegra.
napoli in bike
Altre occasioni sono stati la risposta dei ragazzi, il frutto di una sfida personale e generazionale non da poco: dimostrare ai loro pari che la bici “non è da sfigati” anzi “è una gran figata”: è divertente e socializzante. Infatti durante l’anno gli alunni di varie classi del Liceo hanno aderito all’iniziativa nazionale Bike-to-School e, unici liceali in Italia in una massa di marmocchi (a parte i liceali che già pedalano d’abitudine nelle città più “bicliclettare” ad esempio romagnole), una volta al mese si sono dati appuntamento in vari punti di ritrovo e sono andati a scuola in bicicletta (per lo più su percorso misto). C’era chi lo faceva anche prima (e lo fa ogni giorno) ma nell’occasione si è dato appuntamento con gli amici, usufruendo ad es. della colazione a base di chiacchiere offerte dalla scuola al ritrovo di febbraio. Ma, soprattutto, c’era chi avrebbe sempre voluto provarci e in gruppo lo ha fatto.
Decidere di andare in bici alla gita (12 km circa tra andata e ritorno su pista ciclabile, percorsi ciclabili e carreggiata mista), è stato quindi spontaneo. Il simbolo della gita per la prof che li ha accompagnati è la foto delle bici parcheggiate della cavea romana del Teatro di Neapolis. Per i ragazzi invece lo è questo video che racconta meglio delle parole come si siano divertiti (anche a prendere in giro la prof) e come sia bello pedalare a Napoli.
Il gruppo di ciclisti SpaccaNapoliBike è un stato supporto informale ma fondamentale: Francesco Busco li ha introdotti alla “vera tecnica della Spazzaciclabile” immortalata nel video, Luciano Caputo ha prestato la bici a chi non l’aveva, Francesco Iacotucci si è occupato delle riprese che i ragazzi hanno montato nel video e infine l’archeologa Francesca Longobardo ci ha consentito di parcheggiare le bici nella cavea.
La sera della gita la prof ha ricevuto questo messaggio da uno degli alunniProf grazie per averci fatto riscoprire la bici :-) anche se le gambe mi fanno male”. Altri pensieri dei ragazzi qui sotto.
Ecco la nostra mirabolante biciclettata alla volta del centro storico e dell’ecosostenibilità. Un’uscita didattica che ha insegnato a tutti qualcosa. Ad alcuni un po’ di storia, ad altri un po’ d’arte, un po’ di amore per la nostra città, o magari anche semplicemente a pedalare (metaforicamente e non).
Siamo partiti tutti un po’ dubbiosi, noi che di solito usiamo il motorino per ogni tipo di spostamento, ma alla fine è stata una gita piacevole e diversa. Non ero mai andato in bici insieme a molte altre persone prima di ora, e devo ammettere che andare accompagnato è molto più divertente di quanto lo sia andare da solo. E forse non vale solo per le gite in bici...”

 

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*