Ciclisti urbani di tutta Italia si sono dati battaglia all’ultimo pedale nella prima edizione di Bici Senza Frontiere. Un iniziativa nata per festeggiare il secondo anniversario del movimento #salvaiciclisti. Una festa ispirata a giochi senza frontiere, quel bellissimo show in cui le nazioni si sfidavano e si divertivano. Era al tempo in cui l’unione europea era in piena fase di creazione. La voglia di stare insiere, di incontrarsi face to face dopo tanto discutere sui social network ha fatto convogliare centinaia di persone a Bologna l’8 febbraio 2014.

BSF SKY4 i giochi, ispirati alle principali problematiche che un ciclista affronta ogni giorno nel portare i figli a scuola, nell’andare al lavoro, nel muoversi in bicicletta.

Il giorno seguente poi è stato un momento d’incontro, un assemblea per decidere il futuro del movimento che il prossimo 28 aprire a Roma si costituirà ufficialmente in associazione.

Il ciclo reportage è accompagnato dall’ottimo racconto di Simona Larghetti di #salvaiciclisti Bologna, Sui Simo per chi la conosce sui social.

La produzione del video è stata supportata da Zona30, che produce i più creativi oggetti riflettenti per il ciclismo urbano, Zio Bici, il miglior negozio di biciclette e Roma e Dodici Cicli, che fa delle biciclette a scatto fisso che sono la fine del mondo. Grazie.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

1 Comment

  • Carmine 3 anni ago

    Grazie Simo,sei stata bravissima,ringrazia tutti coloro che ti hanno aiutata .