Decalogo del perfetto cargo ciclista urbano | Dal blog Cargo Bike (R)Evolution Italia

Qualche regola da sapere prima di comprare una Cargo Bike. Mi sono basata su un’esperienza personale di tre anni di cargo triciclettate a Milano con due bambini, mi sono confrontata con altre cargo-mamme milanesi … ed è tutto incredibilmente vero. 

1- Se sei una persona associale non comprare una cargo bike. In Italia, il cargo biker appena rallenta viene avvicinato dallo sconosciuto divertito in vena di socializzare. I perditempo che, a intervalli regolari, arrivano a fare le solite domande: l’hai fatta tu? (ma secondo te?!)è comoda? è faticoso? non è pericoloso?  Chiariamolo una volta per tutte: se è pericoloso non è certo colpa della bicicletta, ed è molto meno pericoloso di una bicicletta classica che trasporta uno o due bambini e qualche borsa. 

2- Diventerai famoso nel tuo quartiere. Sarai quello con la bici strana. La cosa può fare piacere, a me fa piacere, ma ci sono degli inconvenienti. Tutti sapranno i tuoi spostamenti. Dovrai fare tutto alla luce del sole, ad esempio non andare dall’amante con la cargo bike, anche se non ti vedono non pensare di averla fatta franca, la bici parcheggiata è sempre segno della tua presenza. Per quelle cose usa il BikeMi. 

1376511_160105730855237_231019308_n

3- Se vai in centro o in qualche posto affollato ti fotografano.  Se ci tieni particolarmente a come vieni in foto prevedi sempre che ti possa succedere, vestiti bene, stai dritto, sorridi e occhiali da sole. 

4- Se non c’è un palo a cui legarla prediligi la catena (o meglio il bloster) legata ad una delle due ruote anteriori, contrariamente a come sei abituato con una bicicletta classica. E’ facile sollevare la parte posteriore e usare il manubrio per portarla via comodamente.  

IMG_2207

5-Chi produce Cargo bike non ha capito che i bambini non sono pacchi, ma hanno le gambe. Il bambino impara prima ad arrampicarsi che a camminare, quindi già da piccolo potrebbe riuscire a entrare da solo nel cassone. Noi l’aiuteremo con dei buchi o delle sporgenze nel cassone con la funzione di piccoli scalini, si comprano dal ferramenta, ne bastano due laterali; no sul lato davanti: con i bambini grandi la bicicletta si ribalta in avanti! Funziona anche con i cani. Non fate il mio errore, i nostri scalini sono stati i raggi delle ruote con le relative conseguenze. 

6- La bicicletta ha un effetto soporifero sui passeggeri. I bambini si addormenteranno spesso, quindi , al momento dell’acquisto, prediligi cargo bike con panchine pieghevoli o estraibili. Non devono mai mancare un paio di cuscini e una coperta, in alternativa si possono usare le felpe. Non usare la tua borsa come cuscino, prima o poi ti serviranno le chiavi del portone di casa.

IMG_2316

7- Per i viaggi lunghi: due bambini piccoli, seduti fermi per un po’ di tempo, se non dormono litigano tra loro. Come ultima carta da giocarsi (dopo i libri, i gessetti, canzoncine ecc.) i cartoni o i documentari sul telefono/tablet. Consiglio di coprire la cover dell’apparecchio con del velcro adesivo lato duro, il lato morbido sulla parete interna del cassone, io ho aggiunto una cassa wi-fi con caricatore ad energia solare anch’essi con il velcro senza bucare il legno. La bici-cinema funziona sempre.  

8- Gli automobilisti ti rispettano se vedono che trasporti bambini o animali. Quando sei senza carico chiudi la capottina e parla da solo, il risultato è lo stesso. 

9- Certi modelli di Cargo bike sono molto costosi e la gente non ha la minima idea di quanto possano valere. Io toglierei immediatamente il nome del marchio sul telaio onde evitare di stuzzicare la fantasia a qualche ladro. Se ti chiedono quanto costa rispondi che ti è stata regalata. 

IMG_2830

10- E’ raro incontrare altre cargo oltre la tua, ma se incontri un altro cargo ciclista non basta sorridergli, è usanza fermarsi e fare amicizia.  Grazie al mio mezzo speciale ho conosciuto parecchia gente, ai semafori rossi inizia la conversazione con gli altri ciclisti e si finisce per fare la stada insieme; tra i vari curiosi che mi hanno fermata ho conosciuto tante persone straordinarie e famiglie eccezionali e ho coltivato parecchie amicizie. 

La cargo  bike è una cosa meravigliosa. E’ una bicicletta, ma per i bambini è anche un passeggino gemellare,  un ombrello per la pioggia, un riparo dal sole estivo, una carriola,  una valigia,  un letto,  un carrello della spesa,  un trolley, una cameretta,  un posto seduto per gli spettacoli all’aperto, la sedia al tavolino del bar quando tutte le altre sono occupate, la nave dei pirati, è la carrozza delle Principesse, è . . . Libertà. 

Buona Cargo Rivoluzione a tutti! 

Antonella Pesentova

IMG_2662

 

 

Leave a Reply to Michelangelo Cancel reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

4 Comments